Maldini dipinge encausti da cui emergono itinerari fantastici, una azione del sottrarre. I minimi di una quantitą che denota nel riflesso visionario della natura sensualitą e sensibilitą. Capta direttamente dall'intimo l'impulso schizoforme che, per una sorta di automatismo, muove gli aghi di un sismografo per captare profonditą ancora in conoscibili.

Dino Del Vecchio
Al 41° Premio Arti figurative Legnago - Cerea 2004






by giampieromaldini.it (giugno 2002 - dicembre 2015)
Aggiornata 10122015