[...] Di memorie è fatta la pittura di Maldini, di Cervia, per il quale il riferimento reale (fiore al mare, un giorno in laguna,fioritura sul lago, prima neve) è solo un pretesto per avverare il senso del dinamismo attraverso la matericità del colore. Colore che, pur nella dimensione stessa della fisicità, supera, fra incroci anche di segni energici e vivaci, ogni limite di rispecchiamento delle cose per diventare, in un decantato spazio quasi informale, creatività pura.

Michele Fuoco
Nuova Gazzetta di Modena (29/10/2003)





by giampieromaldini.it (giugno 2002 - dicembre 2015)
Aggiornata 10122015