Opera vincitrice del 1° Premio

40° Premio Nazionale Arti Figurative Città di Legnago

Solitudine di Ferragosto: un volo di gabbiano


Cortesia Collezione privata PISI (Valdagno)




MOTIVAZIONE:

L'artista romagnolo, recentissimo vincitore del "1° premio Nazionale UMBERTO BOCCIONI 2002" ha da molti anni, ormai, maturato un linguaggio figurativo che conserva in se nell'intimo la memoria di una natura circostante, lirica e malata di struggente malinconia; i suoi colori calcinati, quasi consunti dalla memoria del tempo modulano sottese, accorate, raffinatissime orchestrazioni ricche di una intensa musicalità, di chiave minore; la sua diviene proposta esistenziale di vivere, come uomo-artista, in simbiosi armonica con le "imago" che pullolano nella sua fervida fantasia, dove restano frammenti di tracce, archetipe di struggenti lontananze boschive e marine, dinamiche, funamboliche di immani reti da pescatore che paiono scaturire da un universo irreale, rivisitato da una fantasia arcaica, che conserva nel profondo l'intima poetica dell'umili cose di una civiltà contadina obliata dalla società consumistica.  Maldini è pervenuto con un quotidiano e forsennato lavorio di consunzione e di macerazione, ad una sintesi totale di nuovi aspetti narrativi, come le grandi e vaste campiture, casi di immoti silenzi atavica memoria delle saline di un tempo, oppure lacerate e macerate reti che come un reticolo geometrico venivano collocate nella stessa dimensione del sole, per decantare gli atroci oltraggi che l'uomo da secoli andava perpetrando nelle immacolate profondità marine.  La sua proposta artistica diviene un canto "firmus", elegiaco e prometeico di una coscienza e di una natura di artista-uomo che conserva nell'intimo dei suoi sensi e nella straordinaria ipersensibilità strutturale dell'animo suo, un approccio timido e casto con ciò che resta e permane nell'animo suo percosso, della natura e degli orizzonti circostanti.  Ormai è giunto il tempo, maturo e fausto del raccolto; è tempo dei mietitori e Giampiero Maldini, ancora una volta ha saputo esaltarsi in termini di altissima poesia con opere che incantano e seducono per la loro profonda e lirica poesia.


Legnago 21 Giugno 2003

William Tode






Opera vincitrice del 1° Premio
41° Premio Nazionale Arti Figurative Città di Legnago-Cerea

Comune di Cerea - Provincia di Verona
Cerea 06/06/2004
Un concerto di Marie Angele Thomas: vibrano i colori della mia terra
(olio-encausticato su tela a pannello)
(Cortesia Collezione privata APA-FERRARIO Bologna)


 


MOTIVAZIONE:

Maldini dipinge encausti da cui emergono itinerari fantastici, una azione del sottrarre.  I minimi di una quantità che denota nel riflesso visionario della natura sensualità e sensibilità.  Capta direttamente dall'intimo l'impulso schizoforme che, per una sorta di automatismo muove gli aghi di un sismografo per captare profondità ancora in conoscibili.


Legnago 6 Giugno 2004

 

Dino Del Vecchio

(critico dell'arte)




by giampieromaldini.it (giugno 2002 - dicembre 2015)
Aggiornata 19122015