.. da uno scritto ....

Nel 1953 mi resi conto che la linea retta porta alla caduta dell'umanitÓ. Ma la linea retta Ŕ diventata una tirannia totale. E' una linea tracciata da una mano pavida, col righello, senza riflessione o sentimento: una linea che non esiste in natura. E quella linea costituisce il corrotto fondamento della nostra dannata civiltÓ........Ogni opera realizzata con le linee rette nasce senza vita. Oggi siamo testimoni del trionfo della cultura razionalista, eppure ci troviamo davanti a un vuoto. Ed Ŕ vuoto estetico, deserto di uniformitÓ, criminale sterilitÓ, perdita di potere creativo.

F. Hunderrtwasser













by giampieromaldini.it (giugno 2002 - dicembre 2015)
Aggiornata: 13122015